TOP

MATCH international contemporary dance meeting 2022

Dal 20 al 22 maggio al Supercinema di Tuscania (VT) Twain Centro di Produzione Danza ospiterà tre serate di performances di musica, circo e danza contemporanea in occasione di MATCH international contemporary dance meeting e in collaborazione con Anonima Teatri e Loris Petrillo Program.

L’evento, che prende il via già dal 18 maggio con audizioni e workshop, riunisce dal 2008 danzatori provenienti da tutto il mondo e guest internazionali. Un incontro dal carattere conviviale, un luogo di condivisione di nuove visioni pensato per chi vive e pratica la danza contemporanea. Ospiti di quest’edizione Kinetic Orchestra, compagnia finlandese di danza contemporanea, diretta dal coreografo Jarkko Mandelin, nota per un linguaggio di movimento che combina il partnering acrobatico con una forte visione artistica.

In scena inoltre: Buling Circus, Drumbo Drummer, SPECIFIC dancers, Compagnia Petrillo Danza e Twain Physical Dance Theatre.

 

 

PROGRAMMA PERFORMANCES

 

20 maggio h 21.00 | Supercinema – Tuscania (VT)

Street in theatre

in collaborazione con Anonima Teatri e Loris Petrillo Program

 

Buling Circus (Giangreco/Sumskas) in

Strudel (extract)

Folle! Acrobatico! Divertente! Un vortice di divertenti situazioni ripiene di tanto circo saranno gli ingredienti per uno spettacolo dove l’ironia ed il linguaggio universale della mimica, avvolgeranno il pubblico di ogni età e nazionalità.

 

Drumbo Drummer in

Voyager

Il batterista rasoterra made in Bergamo riempie da anni le piazze di ogni parte d’Italia con i suoi strumenti strampalati e le sue performance piene di energia.
Niente di convenzionale, ovviamente! Secchi di vernice, pentole, teglie, bidoni dell’olio, parabole in disuso sono alcuni degli “strumenti musicali” utilizzati magistralmente per creare nuove sonorità e spettacoli sempre più ricercati.

 

 

21 maggio h 21.00 | Supercinema – Tuscania (VT)

SPECIFIC Dancers

serata conclusiva del corso di perfezionamento professionale di Loris Petrillo

all’interno del progetto NotAcademy di Anonima Teatri

 

SPECIFIC dancers in

pw#2 impromptu

Thanks for remake / Yoris Petrillo, Giovanna Perdichizzi, Guia Meucci
With / Marco Cirignotta, Giulia Manenti, Giulia Vago, Romano Vellucci, Beatrice Zaveckaite

I 5 danzatori del II e III anno di SPECIFIC, corso di perfezionamento professionale diretto da Loris Petrillo, portano in scena un remake del repertorio.
Lo spettacolo amplia lo studio delle dinamiche fisiche che condizionano il movimento del corpo, più specificatamente del corpo-polvere; il corpo diventa perciò mezzo e luogo di indagine a partire da uno studio matematico, geometrico, dove gli intrecci disegnati dai cinque danzatori sulla scena percorrono orbite ellittiche come elettroni attorno a un nucleo invisibile.
Il corpo-polvere si muove, si scompone e dà inizio a un movimento dinamico, lottando con le forze di cui è composto: elabora traiettorie dove la danza diventa gesto tecnico, prestazione, immagine, poesia.

 

SPECIFIC dancers in

Verklärte nacht

Coordinamento coreografico / Loris Petrillo
Thanks to / Yoris Petrillo, Giovanna Perdichizzi, Loredana Parrella

With / Ugne Kavaliauskaite, Tatiana Del Giudice, Romano Vellucci, Olga Deschamps, Mauro Fortunato, Margherita Damiano, Marco Cirignotta, Jeanne Cathala, Giulia Vago, Giulia Manenti, Gabriel José Zuniga Avila, Federica Tocci, Beatrice Zaveckaite, Anne-Gaelle Stephant, Anna Di Bari, Anastasia Georga, Alessia Camorino

Che cosa vuol dire trasfigurarsi? Tramutarsi in altro, uscire fuori da sé, alterarsi.
Tutto il percorso che gli SPECIFIC dancers hanno intrapreso condotti dal Direttore Loris Petrillo ha a che fare con il tentativo di disabituarsi alla propria forma, alla propria idea di se stessi e del mondo.
Cosa il mio corpo sa che io non so se lascio che si trasfiguri?
Così questa performance conclusiva è una celebrazione del farsi altro, dello scoprire di se stessi qualcosa che si pensava non appartenerci, di quel crearsi nuovamente, da capo che è la danza e il movimento in sé.
Del resto, Pirandello lo ha detto bene: ogni forma è una morte.
E cos’altro allora è trasfigurarsi se non il tentativo di sfuggire a questa morte e celebrare la creazione, il giorno, la vita?
In che cosa in fondo la notte può trasfigurarsi se non in un’altra alba?

 

 

22 maggio h 21.00 | Supercinema – Tuscania (VT)

The MATCH Night

in collaborazione con Anonima Teatri e Loris Petrillo Program

 

Compagnia Petrillo Danza in

Jeannette

Coreografia e regia / Loris Petrillo
Con / Ugne Kavaliauskaite, Beatrice Zaveckaite
Testi / Giovanna Perdichizzi
Produzione / Twain Centro di Produzione Danza

Jeannette, un nome da fanciulla per un personaggio che ha compiuto imprese straordinarie.
Tratta dalla storia di Giovanna d’Arco, la pièce di Loris Petrillo ne rappresenta l’epilogo.
Cosa pensa Jeannette? Come agisce Jeannette?
È un coraggio il suo che la nostra società fatica ormai a comprendere tanto da voler racchiudere le sue visioni in follia psichiatrica.
Era pazza o no? – ci si chiede allora. Ma è davvero la domanda giusta da porsi?
Dov’è finita piuttosto quella capacità di non cedere di fronte alle ingiustizie andando addirittura incontro alla morte?
Cosa quindi rappresenta la sua morte? È un cedimento o il più estremo atto di coraggio?
Non mi avrete mai – sembra dirci ancora oggi – preferisco morire ed essere libera piuttosto che vivere da schiava.
Questa, allora, è ancora oggi la sua eredità.

 

Twain physical dance theatre in

Angeli e insetti

Coreografia e regia Loredana Parrella
Interpreti Caroline Loiseau, Yoris Petrillo
Produzione Twain Centro Produzione Danza
Con il contributo di MiC – Ministero della Cultura, Regione Lazio, Comune di Tuscania, Fondazione Carivit

Eugenia è angelo. Eugenia è insetto. Eugenia è fascino. Eugenia è passione. Eugenia è farfalla. Eugenia è parassita. Eugenia è bellezza. Eugenia è donna.
Liberamente ispirato al racconto “Morpho Eugenia”, di Antonia S.Byatt, “Angeli e Insetti“ è uno studio sul sentimento dell’amore attraversato da passioni violente. Nell’attimo in cui le cose sono e non sono più, si realizza una grande riflessione: quanto più ciò che amiamo ci sfugge, tanto più la reazione è di viverlo con pienezza di forze. Una pienezza che è comparabile alla più grande emozione, l’intimità che si raggiunge con la propria morte, inaccessibile nel tempo della normalità.
“Opposti l’uno all’altro e per questo in eterna attrazione. L’osservatore fermo impassibile scruta quell’orizzonte infinito che non si può contenere.”   

 

Kinetic Orchestra (Jarkko Mandelin e Oskari Turpeinen) in

SLACK

Slack è tutto tranne che una performance noiosa. Combina differenti discipline, dalla danza alle arti marziali, all’acrobatica, al mimo.
Ogni cosa è fatta e danzata come se fosse accaduta per caso o come se fosse la cosa più facile e naturale da fare. Le creazioni di Kinetic Orchestra tendono ad essere costruite su discipline di movimento che hanno già in sé specifiche qualità di movimento. Mentre kick e salti, per esempio, non possono essere fatti lentamente, le qualità possono sempre modificarsi in modo che nessuna intenzione insipida o aggressiva sia visibile nel lavoro artistico.

 

 

BIGLIETTI:
Intero 10€
Ridotto 8€

 

Supercinema, Via G. Garibaldi, 1 – 01017 Tuscania (VT)

 

INFO E PRENOTAZIONI:
076 1198 6895 / (+39) 380 146 2962 (Whatsapp)
info@cietwain.com | cietwain.com
Prenotazione obbligatoria
lorispetrillo.it